La crescente complessità, tecnica ed amministrativa, dei vincoli ambientali imposti dalla normativa hanno portato, nel corso degli anni, ad una crisi sempre più evidente del modello command and control, basato sull'emissione di norme sempre più complesse e sulla verifica puntuale del loro rispetto.

È andato invece maturando un approccio alla salvaguardia dell'ambiente che coniughi insieme le esigenze di sviluppo economico e quelle di protezione dell'ambiente.

La direzione normativa più recente è orientata alla responsabilizzazione delle imprese col tentativo di conciliare gli aspetti di crescita e di competitività industriale con quelli di compatibilità ambientale.

In quest'ottica è necessario far convergere i tradizionali obiettivi di controllo verso quelli di prevenzione dell'inquinamento, prospettando la possibilità di nuovi approcci alla pianificazione e alla gestione ambientale.

Ad oggi questa impostazione si sta rivelando uno strumento molto utile alla definizione di adeguati strumenti conoscitivi e operativi nell'ambito della valutazione e prevenzione integrata dell'inquinamento.

In quest'ottica operiamo fornendo alle imprese gli strumenti più idonei per aiutarle a monitorare l'impatto dei fattori di natura chimico-fisica derivanti dalle loro attività sullo stato di salute dei lavoratori, della popolazione e, più in generale dell'ambiente aiutandole a perseguire l’obiettivo dello sviluppo sostenibile e del miglioramento continuo delle prestazioni ambientali.

 

Environment: Economic Growth and Competitiveness Factor.

We work in the environmental field in order to provide to industries, companies etc the most appropriate instruments to help them to monitor the impact of their activities on the health of workers, people and on the environment itself. The main challenge and goal to pursue are a sustainable development policy and a better, continuous improvement in the environmental performances.